Progetto

Il progetto EU-HCWM, della durata complessiva di 3 anni, è iniziato lo scorso gennaio 2014 e terminerà a fine dicembre 2016. 5 sono i risultati principali che condurranno il progetto allo sviluppo di un programma formativo comune e spendibile in ogni paese EU.

Nello specifico i risultati principali sono:

  • Analisi dei percorsi di formazione professionali esistenti nei paesi EU rappresentati nel progetto.
  • Sviluppo di un programma formativo armonizzato a livello EU per gli operatori del settore sanitario.
  • Sviluppo di materiali didattici a supporto del programma formativo.
  • Creazione di una piattaforma e-learning che consenta di erogare il programma formativo anche a distanza.
  • Istituzione di una rete europea di professionisti che operano per la gestione dei rifiuti sanitari.

Per il raggiungimento dei risultati, le attività di progetto sono state organizzate nelle seguenti fasi di lavoro (Work Package, WP):

WP1: Project Management

WP 2: Quality Management - Il corretto funzionamento del progetto, e dunque il controllo sulla qualità dello stesso rispetto a obiettivi e risultati attesi, sarà garantito da un Piano per la Qualità e da monitoraggio che verrà condotto con continuità per tutto l’arco del progetto.
Un documento sull’andamento della qualità sarà preparato in occasione della reportistica finale di progetto.
Un set di indicatori verranno quindi definiti affinché i risultati del progetto siano ottenuti nel rispetto delle tempistiche.

WP3: Sviluppo e implementazione di una strategia per la valutazione – Questa fase prevede che si sviluppino strumenti per la valutazione degli standard professionali esistenti nell’ambito della gestione dei rifiuti sanitari, per l’analisi dei corsi di formazione professionale e delle capacità attualmente possedute dai professionisti che si occupano dei rifiuti sanitari.
Ogni partner di progetto creerà una rete di contatti nazionali che verranno utilizzati sia per le fasi di consultazione sui risultati del progetto sia per la disseminazione degli stessi.
I partner saranno inoltre responsabili per la preparazione di un report nazionale sulla valutazione effettuata.

WP4: Sviluppo di standard professionali per i manager dei rifiuti sanitari – Il Partner 1 redigerà un report comparativo sulla base dei risultati del WP3. Il report servirà da guida per strutturare gli standard professionali per la figura del manager dei rifiuti sanitari.
I partner contribuiranno allo sviluppo degli standard inviando commenti e feedback e, a conclusione del processo, la struttura finale verrà sottoposta a consultazione sia dei partner stessi sia attraverso i network nazionali di stakeholder.

WP5: Sviluppo di un programma di formazione professionale – Ogni partner sarà incaricato di sviluppare un modulo formativo sulla base delle proprie aree di competenza.
A completamento dell’intero programma, seguirà la consultazione dei partner e degli stakeholder.

WP6: Valutazione – Ogni partner sarà responsabile per la valutazione interna ed esterna degli standard occupazionali e del programma formativo.

WP7: Sviluppo di una piattaforma e-learning – Attraverso il supporto di un consulente informatico, il Partner 1 svilupperà una piattaforma e-learning a supporto della nuova qualifica per manager di rifiuti sanitari, sulla base degli standard professionali identificati.

WP8: Disseminazione dei risultati – Le attività di disseminazione ricomprendono la creazione del sito web, di un forum, un weblog e l’uso di social network fin dai primi mesi; l’organizzazione di specifici eventi e materiali di disseminazione (workshop, brochure, articoli, newsletter, presentazioni).

WP9: Sviluppo di un piano per lo sfruttamento dei risultati – Preparazione di un manuale per la comunicazione e la disseminazione dei risultati.

WP10: Piano di attuazione e creazione e sviluppo di un network – Preparazione e realizzazione di un piano di attuazione. Il piano includerà una proposta per migliorare il processo di armonizzazione nel settore della formazione professionale, che coinvolga tutti gli Stati Membri, attraverso l’uso di una struttura condivisa (standard occupazionali).
La rete europea sarà ulteriormente allargata durante questa fase. 

This project has been funded with support from the European Commission. This website reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.